Pagine

sabato 7 marzo 2015

La nuova Unità

L'Unità tornerà in edicola. Perlomeno così dovrebbe essere. Molte sono le ipotesi che circolano sulla percentuale di gossip che la farà da padrone sulle pagine del giornale fondato da Antonio Gramsci. Così come sono tante le ipotesi sul nuovo direttore o se sarà o meno la voce del nuovo partito renzianazionale. Insomma tante voci, poche speranze e riassunzioni fatte con il contagocce lasciando a casa molti giornalisti e, sembra, moltissimi dei già pochi poligrafici.
Eppure già i commentatori professionali dei vari siti e giornali on line sono scatenati nel parlar male di ciò che sarà e di ciò che era l'Unità, spesso senza averla non dico letta e/o comperata ma senza nemmeno sapere di cosa parlano, solo per il gusto di sparare minchiate a raffica. Purtroppo la paura e le prime notizie non lasciano ben sperare, attenderò il primo numero e, come detto ad una ex quasi collega, ci verserò sopra due lacrimucce e andremo oltre. Quanto vorrei essere smentito.

Nessun commento: