Pagine

martedì 25 novembre 2014

Cambiare l'uomo



Oggi, o ieri secondo quando leggerete, è andata di moda questa immagine. Nel pur lodevole intento di segnalare un pericolo, di suggerire una soluzione, personalmente noto una grave carenza. Dico subito che non è con una foto che si risolve il problema e non voglio nel contempo sminuire, come gia detto, il lodevole intento.
Cambiare uomo è una  soluzione del momento, una soluzione contingente. E’ un rendersi conto che forse ci si è innamorati dell’uomo sbagliato, è fuggire da una situazione di pericolo, è quello che volete ma non la soluzione. Nello slogan è sottinteso, o almeno io ce lo vedo, il pensiero che la donna senza l’uomo non è in grado di camminare. Se hai un uomo violento, lascialo, denuncialo ma non necessariamente devi sostituirlo. Da sostituire, rivoluzionare, è il concetto di donna che hanno molti maschi, anche tra quelli progressisti, di sinistra, aperti, colti, ecc.

Ed è la cosa più difficile.





Nessun commento: