Pagine

mercoledì 5 novembre 2014

A mio modesto parere


A mio modesto parere

Dopo la nomina di Fabiola Gianotti a direttrice del Cern si è scatenata la solita, per moltissimi versi giusta, polemica sull'utilizzo del femminile per alcuni nomi. Non vedo scandalo ad utilizzare direttrice in quanto sin da piccoli siamo stati abituati alla coniugazione al femminile di quasi tutti i vocaboli. Dalla maestra alla bidella, dalla cuoca alla direttrice, per passare poi alla professoressa e alla preside. L'avvocatessa non mi crea disturbo così come dottoressa, utilizzo la soprano senza preoccupazioni e la deputata e la senatrice.
Al massimo qualche nome che non eravamo abituati a volgere al femminile mi suona "brutto" ma è solo questione di tempo. E non vedo che problema ci sia ad aggiungere nuovi vocaboli alla nostra già ricca lingua. Ne aggiungiamo diversi ogni anno in virtù della lingua parlata, neologismi raccapriccianti e ci mettiamo a disquisire su una questione di genere che sarebbe ora di superare. Dopo la nomina di Fabiola Gianotti a direttrice del Cern si è scatenata la solita, per moltissimi versi giusta, polemica sull'utilizzo del femminile per alcuni nomi. Non vedo scandalo ad utilizzare direttrice in quanto sin da piccoli siamo stati abituati alla coniugazione al femminile di quasi tutti i vocaboli. Dalla maestra alla bidella, dalla cuoca alla direttrice, per passare poi alla professoressa e alla preside. L'avvocatessa non mi crea disturbo così come dottoressa, utilizzo la soprano senza preoccupazioni e la deputata e la senatrice.
Al massimo qualche nome che non eravamo abituati a volgere al femminile mi suona "brutto" ma è solo questione di tempo. E non vedo che problema ci sia ad aggiungere nuovi vocaboli alla nostra già ricca lingua. Ne aggiungiamo diversi ogni anno in virtù della lingua parlata, neologismi raccapriccianti e ci mettiamo a disquisire su una questione di genere che sarebbe ora di superare.

1 commento:

Berica ha detto...

Oziosa disquisizione, cela vere discriminazioni.