Pagine

lunedì 16 giugno 2014

Cara signora, ...

Gentile signora,
sicuramente oggi sarai stata contenta, specialmente quando ti sei guardata allo specchio e hai visto che nonostante l'incedere degli anni, i quaranta ti stanno correndo dietro e ti hanno quasi raggiunto, che il tuo seno ha ancora la capacità di sostenersi da solo senza bisogno d'aiuto e così hai deciso di indossare il top nero che mette in bella mostra metà delle tue ricche tette. Hai completato l'opera mettendo i leggins neri che, se lo lasci dire, nulla lasciano all'immaginazione. Sicuramente ti sei specchiata, ti sei girata per vedere che effetto faceva la tua schiena nuda, poi ha rimirato di nuovo il davanti, e, sicuramente, un sorriso si è dipinto sulle tue labbra.
E' lo stesso sorriso, a volte da ebete, che si è stampato sulla faccia di molti uomini che non hanno potuto fare a meno di guardare tutto il ben di Dio che mettevi in mostra. Certo, ci sono modi e modi di guardare, di sottecchi come se ci si vergognasse di farsi vedere che si sta guardando, apertamente ma con sincera ammirazione, con gli occhi sgranati come se non ne avessero mai viste altre di donne, volgarmente con la bocca semi aperta a cui manca solo uno schifoso filo di bava. Qualcuno, purtroppo non mancano mai, avrà accompagnato gli sguardi con qualche parola fuori luogo non essendo capace di limitarsi al solo pensiero. Come se affermare certe cose aumentasse la mascolinità di coloro che si lasciano andare.
D'altronde, cara signora, lo sapevi che saresti stata guardata, e ciò non dà diritto a nessuno di mancarle di rispetto, lo hai fatto apposta. Allora perché continuare a tirare su il top con il rischio di rompere l'elastico, per coprire quello che avevi intenzione di mostrare? Lo fai con tanta frequenza che sembra più un tic nervoso che il bisogni di nascondere ciò che non è più nascondibile e ti rende un po' ridicola. E nemmeno vale coprirsi con la bora il tuo gioiello come se solo ora ti rendessi conto che i leggins sono un po' troppo stretti. Comunque se ti copri il davanti lasci scoperto il di dietro.
Se avessi portato le tue bellezze, e ne hai tutto il diritto senza dover incorrere in nulla, nemmeno negli sguardi invidiosi di altre donne, con più sicurezza probabilmente ti saresti risparmiata qualche sguardo e queste mie inutili parole. 

Nessun commento: