Pagine

mercoledì 4 giugno 2014

Barbara Spinelli, tutto il resto è fuffa

Facciamola breve: Barbara Spinelli deve lasciare il seggio all'europarlamento.
Lo deve fare perché dopo i tanti bla bla sulla spiegazione della candidatura di bandiera sua e di Moni Ovadia un minimo di coerenza non guasta.
Lo deve fare perché chi ha votato l'altra Europa per Tsipras questo sapeva e questo si attende ora.
Lo deve fare per lasciare il posto ad un/a giovane e mettere in pratica ciò che si dice altrimenti sono state parole al vento e l'ennesima presa in giro verso i giovani e le donne.
Lo deve fare perché poi non ci si può fidare di chi dice una cosa e ne fa un'altra.
Lo deve fare perché è ora di finirla con il cambiare le regole del gioco a partita iniziata.

Per me lo deve fare anche perché non sono d'accordo con la sua apertura a Grillo e al Mo Vi Mento5S.

In caso ne avesse bisogno può sempre risentirsi questa sua dichiarazione.

3 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

Capo, lo sai che - più di tanto questa faccenda non mi tocca. Ma mi spiacerebbe per te se non mantenesse la parola data. E - credo che questa figura retorica si chiami "preterizione" - non voglio rammentari che te l'avevo detto...

Ernest ha detto...

Hai detto tutto Gap, lo deve fare punto. Tutta questa faccenda rischia come al solito di buttare all'aria un minimo di progetto per un qualcosa di sinistra (forse).
Si dice una cosa la si fa. Altrimenti si continua con la politica del non vale perché avevo le dita incrociate, francamente basta.
dell'apertura a Grillo non sapevo e questo mi fa ancora più inca**are!

silvano ha detto...

http://www.huffingtonpost.it/2014/06/08/lista-tsipras-spinelli_n_5467768.html?utm_hp_ref=italy

Io non votato per la lista Tsipras, e però mi fa pensare la decisione di Barbara Spinelli.

Sempre avuto una grande ammirazione per la sua persona e non è che ora la disprezzi o la banalizzi ("in fondo è come tutti") ma insomma in questo modo non si va da nessuna parte. Sempre più in una torre d'avorio vive e pensa la dirigenza della sinistra.
Peccato.

Forse vivessero nel mondo reale si renderebbero conto della bestialità delle "aperture" e ammiccamenti ai 5stelle e questa cosa è più peccato che aver cambiato idea sull'accettazione del seggio europeo.
ciao, silvano.