Pagine

martedì 20 maggio 2014

Due o tre cose che ho capito sulle elezioni europee

Innanzitutto occorre spezzare le reni all'Europa e, in via subordinata, alla Germania. Come faremo e con chi e per cosa la scelta è ampia e comunque fumosa.

Come si perpetua da anni e anni non contano le idee ma le promesse e quanto si sparano più grosse e a voce più alta.

E' più importante un culo di donna usato per far parlare della lista rappresentata che i motivi per l'esposizione del culo, figurarsi l'importanza delle idee.

E' deprimente vedere quanti costituzionalisti ci siano in Italia che parlano della Costituzione senza nemmeno averla letta una volta. Ci sono più costituzionalisti che commissari tecnici della nazionale di calcio.

Irrita, per essere educati, trovarsi tutti i giorni, a tutte le ore, un condannato in via definitiva che pontifica sulla situazione italiana essendo egli uno degli artefici di detta situazione.

Irrita, come sopra, che si permetta ad un ex comico di fare apologia di reato senza che nessuno degli organi preposti intervenga in maniera adeguata.

Irrita dover sentire discettare del nostro futuro gente che, non i dico i sacri testi politici ed economici, non ha consultato nemmeno un Bignami degli argomenti che tratta davanti ad una platea fin troppo vasta di creduloni e ignoranti politici-economici.

Come purtroppo capita da molti anni, voterò per il meno peggio secondo le mie idee. Non sarebbe male, però, che gli esponenti della lista L'Altra Europa con Tsipras, da qui a domenica, dicano chiaramente e con voce stentorea che non si tenteranno accordi con Grillo e i grillini.





E qui mi fermo per non annoiare gli ultimi 5 lettori che mi sono rimasti e me stesso.

5 commenti:

cristiana2011-2 ha detto...

Mi hai convinta!
Cristiana

Punzy ha detto...

eh a me no.
Io stavolta passo

Punzy ha detto...

sono stufa di votare il meno peggio, ormai non credo più in un cambiamento democratico, faccio scorta di sanpietrini

Gap ha detto...

Nemmeno lontanamente ho pensato di scrivere per convincere qualcuno. Siete tutti belli grandi e vaccinati e avete una coscienza politica. Ognuno si assume/a le proprie responsabilità.

Punzy ha detto...

ma figurati, lo so benissimo che non era un post "elettorale", diciamo :)

sono solo stanca di votare il meno peggio: votare la pseudo sinistra per anni per non far salire berlusconi (che proprio nella sinistra ha poi trovato i suoi più grandi estimatori) e adesso votare un'altra pseudo sinistra per non far salire Grillo

Semplicemente, mi sento complice, andando a votare, del perpetuarsi di un sistema cbe he si nutre del meno peggio per evitare lo sforzo di essere il migliore. Ben venga il peggio, come è gia accaduto; ben venga DAVVERO il peggio, che ho i sanpietrini pronti.