Pagine

venerdì 18 aprile 2014

Ho appena cancellato un post di riflessioni personali e scrivo due cazzatelle due tanto per fare qualcosa.
Hanno vinto, non ci sono più dubbi. Chi, vi chiederete (almeno spero che qualcuno lo faccia)? Renzi e Papa Francesco, chi altri? Uno promette tagli, elargizioni, nuova vita politica ed economica certo che gli italiani si accontenteranno di poco in un momento, molto ma molto lungo, di difficoltà e trascureranno le questioni di principio e i diritti che vanno a farsi benedire; l'altro sta dando un'imbiancata ai muri della chiesa per far credere che ci sia qualcosa di nuovo da dire e da apprendere.
Ho finito.

3 commenti:

Zio Scriba ha detto...

A me sta tornando simpatico Grillo (anche se non l'ho mai votato, e questa volta a votare penso di non andarci del tutto: non voglio aver più niente a che fare con un mondo irrimediabilmente rincoglionito, che corre come un treno in direzione di... un muro).
Poco altro da aggiungere anch'io.
Un saluto e un abbraccio.

Ernest ha detto...

Ciao Gap io non so chi ha vinto, ma so che noi abbiamo perso, per ora? per sempre? non lo so... ma lo continuo a vedere sui posti di lavoo dove l'individualismo impera anche nei lavoratori, nelle piazze vuote e nei discorsi che si sentono in giro..
un saluto amico

silvano ha detto...

Meglio Grillo. D'altra parte gli imbecilli orfani di silvio e gli altri imbecilli orfani di rappresentanza da qualcuno dovranno pur andare per non smettere il loro inutile status, tutto ciò che hanno.