Pagine

giovedì 12 dicembre 2013

Forconi o meno è tutto già visto

Smettiamola di raccontarci favolette. Gli italiani sono un popolo, ma lo siamo?, tendenzialmente fascista altrimenti questa situazione non si spiega. Gli assalti alle Camere del Lavoro li abbiamo già visti come quelli alle librerie e le minacce a chi non è d'accordo. Come abbiamo già visto le connivenze da parte dei poteri forti e le sottovalutazioni e i ritiri aventiniani. Abbiamo già visto i pifferai, i fomentatori e i lanciatori di pietre, veloci poi a nascondere braccia e mani. Come non è cosa nuova uno Stato debole perché connivente. A chi giova distruggere tutto? Chi tenta l'ultima carta per rimettersi in gioco? Quanti sono quelli che lo stanno facendo? Italiani dalla memoria corta, italiani che hanno subito finché hanno sperato di raccogliere le briciole che i potenti di turno, da loro votati e osannati, avrebbero dovuto lasciar cadere a terra. Ed ora con una manifestazione di piazza tentano la spallata per rimettere in gioco chi è stato espulso dal campo. Dov'è lo Stato che dovrebbe porre fine a questo tentativo eversivo? Dove sono le forze dell'ordine che hanno giurato fedeltà alla Repubblica? Ah sì, sono a picchiare gli studenti.

6 commenti:

rouge ha detto...

L'altro giorno su fb ho postato il finale del Caimano, perché alla fine a pensarci tutto mi conduceva lì. Solo che se lo dici ti senti dire che "il problema non è lui, sono gli italiani che bla bla bla".
Sarà, ma secondo me finché non si leva definitivamente dalle scatole qua continuerà ad essere un casino. E, tra l'altro, parlando di cose già viste, sento già dire in giro cose del tipo in fondo era contro la Merkel e sciocchezze simili. Fra non molto saremo al quando c'era lui. Spero presto :)

silvano ha detto...

Con toni più volgari ho postato anch'io sulla cosa chiamandoli forconi littori.

Questa mattina ascoltando Bordin (radio radicale, non lo dico per te che lo sai, ma solo nel caso qualcuno che legge non lo sapesse), mi sono un po' rassicurato e m'è scappata pure una mezza risata, quando ha parlato a proposito dei capi e capetti dei forconi di "poveretti" che girano in Jaguar o in Hummer... i poveri eversori evasori.

Speriamo invece dietro non siano organizzati più di tanto gli orfanelli di silvio, della lega, del miss.

ciao, silvano.

nonno enio ha detto...

Il movimento dei forconi è la risposta giusta all'inefficienza del governo Letta. Non sono quattro gatti, è l'intera Italia onesta che in varie forme ribolle ! L'aria si stà scaldando ed è un bene. Certo, con questo non voglio incitare a disordii ma a manifestazioni convinte, serie e decise, si !

Gap ha detto...

Nonno enio, forse sei una delle persone oneste che ha aderito pensando di trovarsi solo tra suoi simili o forse hai le idee un po' confuse o non leggi attentamente le cronache dei disordini o non ti sei accorto di chi c'è dietro o, e questo lo sai solo tu, sei di destra anche te.

silvano ha detto...

Domanda: quando sono partiti i forconi?

Risposta: dopo la decandenza di berlusconi e l'uscita dal governo di forza italia.

Berica ha detto...

tutto già visto 100 anni fa