Pagine

sabato 13 aprile 2013

Traditori e no

Mostrare interessamento verso il documento Barca vuol dire abiurare le proprie idee o esseri aperti al confronto per farla finita con i voti di testimonianza e fare un salto in avanti?
Oppure vogliamo passare il resto della nostra vita a rincorrere partiti e partitini che ormai, spiace dirlo, sono funzionali solo a se stessi e a chi li mantiene in vita?
Ovvero passiamo il tempo a fare i rivoluzionari duri e puri, anche se da tastiera, senza preoccuparci di chi verrà dopo di noi?
Meglio ancora, lasciamo che qualcun altro, incolto, impreparato, demagogo, fascistoide, fascista, batti in petto, lecchino, puttaniere, corrotto e corruttore e altro ancora (così li ho messi dentro tutti) decida dei nostri destini?
Non è forse il caso di tornare a distinguere ciò che si può fare e ciò che resta, sempre purtroppo, un sogno irrealizzabile?
Un conto sono gli ideali, sempre da perseguire, un altro conto è la vita reale. I conti da pagare, le cure, la scuola, il cibo, le risorse, il lavoro per condurre una vita degna di essere chiamata tale.
Nulla vieta di lavorare su più fronti, ideale e pratico.

Nessun commento: