Pagine

mercoledì 15 agosto 2012

Priebke, Graziani e Grillo

Tra un Erich Priebke che va  a spasso per Roma come un normale cittadino e non sta in galera come sarebbe giusto per un nazista corresponsabile della strage delle Fosse Ardeatine e un parco intitolato ad un altro pluriomicida, stragista, fascista nostrano, Rodolfo Graziani, responsabile di stragi e deportazioni nella guerra d'Africa, c'è chi va in visita, con gli amici di Voci della Memoria di Casale Monferrato, alle Fosse Ardeatine ad omaggiare 335 vittime della ferocia nazista morti con la complicità attiva di italiani in camicia nera.
Forse anche a Grillo una visita nei sacrari delle vittime del nazi-fascismo non farebbe male. Forse, si spera, ci penserebbe due volte prima di citare frasi del Duce.
Per non dimenticare e resistere ora e sempre.

6 commenti:

il monticiano ha detto...

Sai com'è a volte gli opposti - o quelli che sembrano tali - s'incontrano.

Berica ha detto...

molti si trovano nel posto sbagliato...

michiamoaldo ha detto...

ma non sanno il perchè...

Gap ha detto...

@michiamoaldo
Sinceramente non capisco i tuoi commenti. A volte mi sembrano delle provocazioni. Sicuramente sbaglio ma ho questa impressione.

michiamoaldo ha detto...

Non saprei, comunque non intenzionalmente. Se ho sbagliato qualcosa me ne scuso ovviamente.

Cri ha detto...

Ah, ora cita pure il duce? Meno male che io vivo fuori dal mondo e non me ne sono accorta.
Alle fosse ardeatine ci vado almeno una volta l'anno. Ho cominciato alla vigilia del ballottaggio per l'elezione dell'ultimo sindaco di Roma. Sono andata a chiedere scusa a quei morti per quello che prevedevo sarebbe successo il giorno dopo.