Pagine

lunedì 16 luglio 2012

Politica, un film fatto di comparse

Figuranti che per mancanza di attori protagonisti e anche di caratteristi sono assurti ad attori principali. Ecco come è ridotta l'Italia, mai come ora Italietta.
A leggere giornali, blog e altro ancora, sembra che il problema principale sia se la Minetti si debba dimettere o no, come se le sorti del nostro Paese dipendessero dalle tette dell'igienista dentale dell'ex premier. La Meloni che si ribella alla voce del padrone come il cane che morde la mano a chi gli ha dato e gli dà da mangiare. Comparse, nulla più, compreso il tanto invocato, da anni, Mario Monti che non è altro che la versione educata e professorale dell'ex premier. Tagli e manovre mascherate, ditemi voi che altro ha saputo fare finora. Vessazioni verso i soliti noti e fumo negli occhi per tutto il resto. Figuranti giornalieri anche nel Pd che riesce sempre a farsi male da solo senza nemmeno costringere gli avversari alla lotta con il loro dire e disdire senza soluzione di continuità. Sarebbe anche inutile parlarne se questo non fosse il maggior partito d'opposizione(?).
Politici(?) che hanno gioito alla presunta scomparsa dalla scena politica di Berlusconi senza essere in grado di comprendere che sarebbe tornato alla carica una volta che qualcun altro avesse fatto il lavoro sporco. E qui ci starebbe bene un "l'avevo detto" (come molti altri), ma non è bello citarsi.
Dilettanti allo sbaraglio che occupano spazi lasciati liberi dai professionisti(?) come Pizza(rotti) e fichi a Parma (ma poi l'ha completata la giunta o no?). Randagi che si gettano sull'osso degli errori degli altri più che elaborare un canovaccio di programma politico da sottoporre agli elettori. L'elenco sarebbe lungo e non riguarda solo la politica ma fa caldo, come non smettono di dire i tg e i giornali, come se d'estate non fosse normale e non voglio tediarvi più del necessario. Ma chi lo stabilisce il necessario?
Non resta che citare Renato Zero, così Eduardo De Filippo si riposa, e sperare che sia vero "che nessuna notte è infinita".

3 commenti:

Punzy ha detto...

o anche Brandon Lee:"non può piovere per sempre" (Il Corvo)
ma io, nei miei momenti bui, penso che invece si, può piovere per sempre e anche aumentare d'intensità

la Volpe ha detto...

e questo, cara punzy, uno che ha vissuto a bergen sa che è verissimo

Ernest ha detto...

il problema è che qui diluvia da anni...