Pagine

martedì 4 ottobre 2011

Perché leggo ancora i giornali?

- Luxottica dà un pacco spesa di 110€ ai suoi dipendenti. Non riesco a commentare.
- I padani minacciano la secessione, con il voto o con le armi. I padani offendono il Presidente della Repubblica e l'Italia in quanto tale. Se non è cambiato il codice penale, entrambi i fatti sono reato. Avete notizia di qualche procedimento verso costoro?
- Fiat abbandona Confindustria perché fa politica. Marchionne con il suo agire cosa fa, beneficenza?
- Della Valle pensa di interpretare il pensiero degli italiani, perlomeno di molti, e pubblica il suo "manifesto". La cosa non merita le risposte superficiali e sprezzanti che gli sono state date da esponenti di entrambi gli schieramenti. Di certo ciò che ha detto contiene anche delle verità, ma lui fino ad ora dove è stato? Il suo fine ultimo qual è? E quello di Montezemolo? Prima gli industriali tentavano, e ci riuscivano, di influenzare la politica, ora vorrebbero, visto l'illustre esempio, direttamente fare politica. Allora lo dicessero chiaramente senza "interpretare" il sentire dei cittadini che non hanno i soldi per pagarsi le inserzioni pubblicitarie sui giornali. I cittadini parlano nei luoghi deputati e si sfiancano in discussioni sul passato e sul futuro. Oltre a sfiancarsi di lavoro per collegare i pasti principali del giorno.
- L'ad di Fiat prosegue nella sua opera di smantellamento delle regole sindacali italiane, con l'accordo di Angeletti e Bonanni e del governo che accettano supinamente le decisioni dell'abruzzese  di ritorno. In cambio cosa ci sta dando? Fabbriche chiuse, disoccupati e vaghe idee di piano industriale che dovrebbe rilanciare la Fiat, l'indotto e l'Italia tutta.
- Nel Pantheon del Pd, ormai stabilmente, c'è Tafazzi. Ora che vedono qualche punto percentuale in più nei sondaggi si sono così tanto gasati che ricominciano, se mai sono finiti, i diktat degli uni verso gli altri. Il campione irraggiungibile di questo nuovo sport è sicuramente Veltroni. L'immaginifico conducator che infiniti lutti addusse agli italici.
- D'altro canto, Bersani la dovrebbe finire di chiedere le dimissioni di Berlusconi. Mi ricorda tanto quando da bambini insistevamo per giocare a pallone ma il proprietario della palla si rifiutava. "Il pallone è mio e ci gioco quando voglio io e con chi voglio io". L'unica soluzione sarebbe uno zio cattivo che il pallone glielo tagliasse.
- Poveri greci.
- Poveri italiani.
- Coloni ultras israeliani incendiano una moschea (vero). Per rappresaglia gli israeliani bombardano Gaza. "La Moschea non ha fatto nulla per non essere bruciata" (falso). Arriveremo anche a questo?
- Soros che solidarizza con gli indignados americani mi fa sorridere. Cosa gli costa dare la solidarietà? Nulla, tanto lui i suoi dividendi in tasca ce li mette comunque. Almeno fa la parte del saggio capitalista, come Buffet. I nostri non sono nemmeno in grado di esprimere si alti concetti, nemmeno con le paginate pubblicitarie.
- Il supertestimone del processo di Perugia, secondo gli avvocati della difesa, è inattendibile perché "E' eroinomane e clochard". Se invece si è cocainomani e in doppio petto si può sedere in ogni dove e dire ciò che si vuole fino a influire sui destini degli altri.
- Vasco Rossi si dimette da rocker e Ivano Fossati si ritira. Spero di farmene una ragione. Comunque continuerò a vivere. Anche se ancora non so, io vivrò.
- Gogna mediatica. Potrei uccidere ogni volta che la sento.
- Quadra. Andrebbe impalato sulla pubblica piazza chi la pronuncia.
- Cifra stilistica. Il rogo.
- Se volete continuate il gioco.

8 commenti:

listener-mgneros ha detto...

una notizia che invece mi rattrista

http://genova.repubblica.it/cronaca/2011/10/01/foto/centanaro-22517311/1/

Ernest ha detto...

Genova. La Fincantieri blocca la città, vogliono chiudere gli stabilimenti, la gente si arrabbia per il traffico, la gente esce col sacchettino tanti cataloghi dal Salone nautico. E poi dicono che non esistono più le classi.

Rouge ha detto...

Padani? E chi sono?

la Volpe ha detto...

la riflessione su della valle è la migliore che abbia letto in giro, e sicuramente una delle poche intelligenti

io eliminerei la parola "importante" dal gergo calcistico, a ogni partita la pronunciano trenta volte, a ogni intervista i calciatori e gli allenatori... madò cheppalle

Harmonica ha detto...

Della Valle si occupi della Fiorentina, che vogliamo vincere qualcosa....una coppetta, un match contro i Gobbi...

Punzy ha detto...

amico
basta carta stampata
e tra poco basta pure la rete :(

Emy ha detto...

Ma scherzi? questo gioco fa comodo a tutti, quelli di destra, i "cattivi" perchè fanno leggi-porcata che fanno comodo a loro, e quelli di sinistra "i buonisti" perchè lasciano quelli di destra fare il lavoro "sporco" di distruggere le impalcature del sistema-italia, loro ideologicamente non potrebbero mai farlo, sarebbe contro il loro pensiero...ma si rendono conto che c'è da smontare qualcosa. Poi magari ad un certo punto riescono a trovare un aggancio e finalmente arrivano loro come supereroi a salvare le briciole.
Le briciole appunto.
Sono troppo ottimista?

Cri ha detto...

Barletta. Nella stessa regione degli intrallazzi da basso impero di Tarantini e delle sue escort a migliaia di euro a notte quattro giovani donne muoiono di lavoro nero, quattro euro all'ora, nel crollo di una palazzina pericolante.