Pagine

venerdì 10 dicembre 2010

Risposta alla Madonna

Madonna con bambino
Giovan Battista Salvi detto Il Sassoferrato
Cara Madonna,
ci si rivolge così a Lei? Certo è difficile dialogare con una persona tanto in alto quanto è Lei. E' ancora più difficile per me che sono ateo, agnostico, abulico, apatico e altro ancora, comunista, femminista, rivoluzionario, intollerante, intransigente e anticlericale. Ogni parola andrebbe spiegata ma non voglio tediarla, capisco che ha altri problemi ben più grandi delle stupidaggini che può dire un povero essere umano preso dal vivere quotidiano. Però voglio provarci.
Fin da piccolo mi piacevano i quadri, non tutti è chiaro, che La raffiguravano, da quelli più famosi fino ai minori e quelli dei madonnari. Li trovavo belli, tutto qui. Forse perché incarnavano un modello che pochi avevano, un modello inimitabile e a cui solo poche potevano ispirarsi. Non provo lo stesso rispetto per molte "sante". Quasi tutte non hanno vissuto una vita piena come la sua. Se proprio devo trovare un paragone posso solo pensare a quelle povere donne che crescono con fatica i propri figli sperse nelle lande più desolate della terra. E non c'è bisogno di andare nei paesi del Terzo Mondo per trovarle. Basterebbe girare l'angolo del proprio palazzo per far finta di non vederle e passare oltre indifferenti al loro dolore, alla loro sofferenza. Pensi, di rado bestemmio ma mai, anche nei momenti di ira, ho bestemmiato il suo nome e nemmeno quello di suo Figlio. Del Padre più di qualche volta. Quando si deve sparare è sempre meglio mirare al capobranco, quello più grosso. Si, lo so, sono irriverente, ma non posso farne a meno.
Madonna dei palafrenieri
Caravaggio
Per tornare al Suo pensiero. Come non essere d'accordo con quello che dice? Al limite, tanto per non smentirmi, potrei criticarLa, se permette, per essere stata troppo gentile, educata. Se avesse alzato la voce, all'epoca come ora, forse ci avrebbe aiutato di più, specialmente  noi maschi che troppo spesso siamo femministi a parole ma non nei fatti. Se avesse alzato la voce con coloro che si sentono in diritto di rappresentarLa ci sarebbe più rispetto per le donne e per i figli del loro ventre. Ma se è vero che Lei siede al cospetto dell'Altissimo perché non mette una parola buona per noi esseri umani? Perché il Padre di suo Figlio non dimostra di essere un Dio amorevole e non vendicativo? D'altronde, se non sbaglio, nel verbo del Signore non viene citato l'Inferno ma solo Satana, allora si riappropri della sua parola e condanni i mistificatori, ne trarremmo vantaggio tutti.
Un po' mi sono perso, non sono abituato a parlare con cotanta autorità e le cose che avrei da dirle sono tante, troppe e si affollano nella mia testa, spingono per venir fuori e creano tanta confusione. So che Lei ha capito il mio pensiero, che non è altro pensiero di milioni di persone. Ci aiuti, se vuole e se può.

2 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Ero restio a commentare, perché questa figura della devozione popolare non mi è mai piaciuta e mi piace sempre di meno. L'idolatria isterica, le false apparizioni e le truffe miliardarie a esse collegate, le false lacrime di sangue, comprese quelle (d'invidia?) per i ragazzetti che si toccano l'uccello, gli abusi di credulità popolare, le vecchie invasate e i pretacci omofobi sull'odiosa e invadente radiomaria, la sessuofobia derivante da un mito-dogma della Verginità frutto d'un pedestre errore di traduzione. Una figura Materna che voglia dire Amore Universale sarebbe bellissima, ma io in questa madonna (assurdamente predestinata e privilegiata dal fatto di nascere senza peccato originale, e assunta viva in cielo senza passare per quella morte che non venne risparmiata nemmeno a suo figlio) tutto ciò non riesco proprio a vederlo. Per questo a volte mi permetto battutacce tipo la Mai Inculata Concezione.
Con tutti i suoi difetti (compreso quello d'essersi ultimamente imbigottita pure lei) preferisco la cantante!

Gap ha detto...

Zio, offenderei la tua intelligenza se dovessi spiegare il post!