Pagine

lunedì 6 dicembre 2010

Correre 2

La vita gli andò incontro con le parole di un altro ragazzino, un suo compagno di scuola con cui non aveva molti rapporti. In una delle sue lunghe corse lo incontrò fuori dal barbiere dove già faceva qualche lavoretto, ovvero spazzava i capelli appena tagliati. Lo fermò e senza tanti giri di parole gli disse: "Tuo padre beve, se non mi passi i compiti lo dico a tutta la scuola".
Era inutile continuare a correre per sfuggire la realtà, essa era più veloce. Avesse saputo che la cosa era nota ai più, non si sarebbe fatto problemi e non avrebbe corso tanto per precedere la vita.

2 commenti:

Gap ha detto...

Così, giorno per giorno secondo le idee.

Marte ha detto...

Stamattina mica me l'aspettavo un seguito, hai deciso di stupirci?

Apprezziamo, sia lo scritto che l'idea del "giorno per giorno".
Buona notte Gap