Pagine

martedì 5 ottobre 2010

Nulla di nuovo

E' arrivato l'autunno, il cielo si ingrigisce, le giornate si accorciano e il sole si fa più avaro e ci si intristisce di più. Piove, come è naturale che sia, ma per i danni che la pioggia provoca sembra sempre che siano precipitazioni eccezionali. Il governo, o quel che ne resta o quel che è sempre stato, continua nella sua logica perversa di accontentare il padrone unico della democrazia e dello stato. Vaghi sussulti di orgoglio, barlumi di resipiscenza si affacciano nelle coscienze di uomini politici che finora hanno accettato e subito di tutto e allora si crea un nuovo-antico partito. Ormai abbiamo superato tutti i limiti, è il momento cruciale della rivoluzione oligarchica, quello in cui i congiurati violano la legalità. Fino a quel momento, le risoluzioni dell'assemblea, per quanto manipolate e devastanti per l'ordine democratico, erano state, malgrado tutto, votate dall'assemblea.
Tre immigrati cinesi muoiono a Prato ma al sindaco non frega nulla e vieta il lutto cittadino, d'altronde i cinesi stanno "rubando" il lavoro ai locali dopo che questi glielo hanno consegnato spontaneamente, che vogliono anche gli onori post mortem?
L'intimidazione ai magistrati continua, non solo nelle parole di Berlusconi ma nei fatti, vedi alla voce bazooka fatto trovare al giudice Pignatone a Reggio Calabria.
In Palestina nulla cambia, nemmeno le promesse non mantenute a cui si aggiunge anche la derisione.
La scuola per funzionare deve chiedere soldi ai genitori, gli insegnanti precari sono a spasso, i disoccupati si suicidano. Di conseguenza, nulla di nuovo sotto il pallido sole autunnale.

Il corsivo è tratto dal libro di Luciano Canfora Il mistero Tucidide, Adelphi.

2 commenti:

Marte ha detto...

Purtroppo o per fortuna, nemmeno tu cambi.
Citazione superba e consapevole. Ahinoi e ahi pure per tutti gli altri: cinesi, magistrati e compagnia bella.
Intanto, in Palestina, nulla cambia. Video non commentabile.

la Volpe ha detto...

Azz che botta di ottimismo :(

Rimbocchiamoci le maniche, Sisifo, il masso è tornato giù :(