Pagine

giovedì 5 agosto 2010

Compitino delle vacanze

Pensierini così come vengono, saltando di palo in frasca o come rane su foglie di ninfea.

1 Anche le Api hanno la tosse. Rutelli: "Il Pd scelga: o noi o l'Idv".
2 I veri fascisti sono tutti nel Pdl.
3 Uno dei problemi italiani è la concezione di giustizia. Per molti la legge è più uguale che per gli altri.
4 Ingenuamente pensavo che il problema della globalizzazzione si potesse mitigare quando tutti i lavoratori avessero gli stessi diritti di quelli occidentali. Marchionne, con l'appoggio di Cisl, Uil, Ugl e del Governo, ci ha spiegato, e sta mettendo in pratica, che si può raggiungere lo stesso obiettivo togliendo diritti ai lavoratori occidentali.
5 Ricucci si è messo con delle pupe del programma La pupa e il secchione. Mai nessuna che si mette con il meccanico brutto, grasso e sfigato che gli vive sotto casa.
6 Susan Sarandon e Tim Robbins si sono separati. Con tutta la simpatia che i due personaggi mi suscitano, spero di riuscire a dormire nelle prossime notti.
7 Perché il libro "Il cinese" di Henning Mankell è stato pubblicato nei gialli quando il delitto in se è solo un corollario nella storia?
8 Le squadre italiane di calcio acquistano diciottenni all'estero per farli giocare in prima squadra mentre i frutti dei loro vivai, a 24 anni, devono ancora maturare. Qualcuno me lo spieghi.
9 Diventerò cieco leggendo in continuazione?
10 Automobilisti in coda sputano e insultano gli operai di un cantiere. Ringraziassero se non li hanno presi a bastonate. Tanto prima o poi ci si arriverà.
11 Chi chiude per ferie, chi chiude per sempre, chi dovrebbe chiudere e non lo fa, chi copia senza vergogna, chi scrive per avere qualche contatto in più, chi sviluppa una doppia personalità, chi scrive solo per rompere gli attributi, chi scrive con la cultura di wikipedia,chi scrive senza cultura alcuna, chi scrive perché ha la verità rivelata, chi scrive perché lui è il miglior giornalista, chi scrive senza saperlo fare, ecc. Lo blogosfera che riproduce, nel bene e nel male, la società reale.


"... come rane su una foglia di ninfea" è la citazione di un vecchio libro di Tom Robbins "Beati come rane su una foglia di ninfea".

4 commenti:

il monticiano ha detto...

Senza che tu mi dica che ho la coda di paglia, vorrei sapere a quale categoria di quei "chi" io appartengo
La verità, tutta la verità nient'altro che la verità.

la Volpe ha detto...

punto per punto

1) Rutelli è sempre peggio, ma la cosa preoccupante non è "scelga o noi o l'IDV", è che il "noi" potrebbe essere riferito a "FLI+API+MPA+UDC" e non ad API e basta... il rischio di una mega-coalizione che riproduca in peggio il vecchio centrosinistra storico (DC+PSI) c'è... e a quel punto ci tocca condannarci a una opposizione eterna abbracciati a Vendola, Ferrero, Grillo e Di Pietro, sempre che abbiano l'intelligenza di mettersi insieme per garantire a un 15% di italiani diversamente incazzati di fare opposizione da sinistra al Partito dell'Inciucio. L'alternativa è sminuzzarci perché i grillini no, i comunisti no, vendola no. Bleah

2) No, ce ne sono anche distribuiti un po' lungo tutto l'arco parlamentare.

3) credo che ci sia un non sequitur tra la prima parte dell'affermazione e la seconda. peraltro, sono entrambe vere.

4) La storia del capitalismo occidentale degli ultimi anni, a partire dalla delocalizzazione e il sistematico appoggio americano a dittature e regimi illiberali travestiti da democrazie hanno già da tempo indicato la via tracciata... Una via ridicola e insostenibile, naturalmente. Ma per i supermanager e gli investitori che devono vivere la loro impresa sull'arco temporale dei quattro mesi, non ha importanza che le scelte che oggi possono sollevare una speculazione borsistica portino alla distruzione dell'azienda per cui lavorano tra cinque anni. Per non parlare dell'ignoranza totale dei diritti sindacali. Ma qui la colpa è tutta appannaggio dei partiti socialdemocratici e dei sindacati.

5) nessun commento
6) nessun commento
7) non l'ho letto
8) nessun commento
9) non credo
10) nessun commento

11) io appartengo a queste categorie: "chi sviluppa una doppia personalità, chi scrive con la cultura di wikipedia"

Gap ha detto...

Non aspiravo a fare il Dante di turno e creare gironi in cui collocare i bloggers. Ognuno è quello che vuole.

desa ha detto...

io per esempio mi sento una pappa....sia reale che virtuale.
La mattina la comincio con ennio remondino,e poi il lavoro che mi ricorda costantemente in che società viviamo!

Ah si sono separati?
Mannaggia!
Non lo sapevo!

Vasuneddi