Pagine

domenica 18 aprile 2010

Post-prandiale

Hanno liberato i tre di Emergency, la Roma ha vinto, per oggi non mi posso lamentare.

Partendo dall'assunto che Saviano non ha bisogno delle mie parole per difendersi ed essere difeso, scrivo due cazzatelle post-prandiali. Tenendo conto che il pasto domenicale non ci ha soddisfatto nemmeno un po', l'acredine potrebbe essere maggiore, se possibile, del solito.

Il Devoto-Oli e, con parole simili, anche gli altri dizionari della lingua italiana, così parlano del lemma:
Critica: L'attività del pensiero impegnata nell'interpretazione e nella valutazione del fatto o del documento storico o estetico, o delle stesse funzioni e contenuti dello spirito umano ecc.

da cui derivano poi la critica letteraria, musicale, ecc.

La mattinata mi è stata rovinata dal vedere la simpatica faccina di Marina Berlusconi che difende Papi Silvio da Saviano. Sicuramente sapete l'origine della querelle politico-culturale-letteraria-mafiologica inscenata dal Premier. In sintesi il concetto espresso dal nanoscurodellademocrazia è:
"La mafia italiana è la sesta nel mondo ma è percepita come la prima grazie allo sceneggiato "La Piovra" e ai libri come "Gomorra"." Avendo contraddetto, il giornalista-scrittore casertano, questa affermazione, la figliola oggi si esprime così sulle colonne di Repubblica:
"... Innanzitutto perché mi ha profondamente colpito la reazione di Saviano di fronte a quella che era né più né meno che una critica". Pubblicata la frase della pargola e la definizione del Devoto Oli, il post si potrebbe chiudere con tanti saluti e baci ai pupi. Ma sarebbe troppo facile e anche banale.
La frase di S.B. aveva ed ha, perché resta agli atti, un sapore "apodittico", termine che, sempre secondo i cari Devoto e Oli, vuol dire:
di ciò che filosoficamente, essendo evidente di per sé, non ha bisogno di dimostrazione, o se dimostrato è logicamente inconfutabile. Per estensione: evidente, inconfutabile.
Si presume che la berlusconcina abbia conseguito un titolo di studio, una laurea, che sappia utilizzare un vocabolario per apprendere il significato delle parole che utilizza e che vengono utilizzate dagli altri, non fosse altro perché dalle sue parole e decisioni dipendono i destini di molti lavoratori, troppi.
A meno che in casa Berlusconi non ci siano vocabolari riveduti e corretti dal fine grecista che il premier dice di essere.

Vi ricordate il pericolo criminalità dovuta all'immigrazione? Si disquisiva sul dato reale e sulla percezione del pericolo, ci hanno fondato una campagna elettorale che li ha portati alla vittoria. Allora valeva ciò che gli italiani percepivano, nel caso della Mafia, secondo Predellino, la percezione non conta e ci si deve basare sul dato reale. La Mafia? E' solo sesta in classifica, nemmeno una medaglia di bronzo riesce a prendere, non è più la Mafia di una volta!!

***

Preghiamo per i peccati commessi dai sacerdoti, suppergiu è questo il messaggio lanciato dal Papa.
Ma pregherai te e tutti i tuoi seguaci, se anche fossi cattolico non pregherei di certo per coloro che si sono macchiati di crimini e a maggior ragione non pregherei per coloro che dovrebbero dare l'esempio per loro scelta e non per imposizione. Pregate che di tempo per mondare le vostre anime non ne avrete mai a sufficienza.

***
Nel precedente post avevo immaginato un funerale di una vittima del lavoro, ancor prima avevo scritto sul un ipotetico suicidio mancato da coloro che perdono lavoro (si, l'allegria regna sovrana in questo luogo). Purtroppo la realtà supera sempre la fantasia. Nemmeno mi era passato nel cervello l'idea che ad un lavoratore appena suicidatosi potesse arrivare una chiamata per un colloquio di lavoro.
Ma tanto a noi che ce ne frega? La crisi è passata, anzi non c'è mai stata, tutto va bene e quelli che non lavorano è perché non né hanno voglia o perché campano alle spalle dello Stato. Ma state tranquilli, ci penseranno "loro" a rimettere in riga tutti quanti.

11 commenti:

Chica ha detto...

...come dire (la replica di Saviano)che il cancro ti viene perchè si scrivono libri di oncologia....ora mi chiedo: la morte (tanto per citarne solo due degli ultimi) di Borsellino e Falcone, evidentemente precedenti all'uscita del libro di Saviano, da quale libro sarà stata provocata??

Come amava dirci il mio ex capo "Ma quando parli, le senti le stronzate che dici"??

la Volpe ha detto...

ma il riferimento a "la nostra mafia è la sesta nel mondo" è suffragato dalle statistiche o è la solita sparata di cifre a caso del premier? e per quel che riguarda la classifica, la "nostra mafia" comprende ndrangheta e camorra o è solo quella siciliana?

Gap ha detto...

Quanti cazzi vuoi sapere!!! Prova tu ad entrare nella testa di colui che tu tutto sa e poi facci sapere.
Da questo momento entro in ritiro pre-partita.

upupa ha detto...

Secondo me l'intervento della berluschina è stato un maldestro tentativo di minimizzare le cretinate dette dal padre...hai ragione tu..va a capire che gli fronzola per la testa a quello!!!!!!!!

Martina Di Renzo ha detto...

In casa Berlusconi TUTTO e' riveduto e corretto. Quelli pensano davvero che Togliatti si facesse i bambini in brasato. Il Devoto-Oli non ce l'hanno neppure. Tanto a che serve? E' ovvio: non sanno il significato di molte parole, chenneso, democrazia, dialogo, tolleranza.
Sent'ammé, non la guardare piu' la TV, ad eccezione delle partite, se vuoi (a me non piacciono neppure quelle ;)).

Punzy ha detto...

a me quella donna fa paura e non soltanto pr colpa dei lifting orribili

ento che in lei scorre potetente il Sangue Del Padre..

listener ha detto...

Contento per la roma, il resto era dato per avvenuto, ed ora confermato. Gia visto, già vomitato.

giudaballerino ha detto...

La mafia italiana è la sesta nel mondo ma è percepita come la prima perché se ne parla troppo. Ma che cazzo dice? Siamo in Italia, mi sembra ovvio che si parli quasi solo della mafia italiana! Secondo lui che dovremmo fare? Riempire le librerie sulla mafia russa solo perché in questa fantomatica classifica starebbe al di sopra a quella italiana?
La logica, dopo essere stata ripetutamente violentata, ha deciso di abbandonarci...

il Russo ha detto...

Solo Listener che parla della Roma: che delusione, eh?

Zio Scriba ha detto...

Il paradosso, in questa già assurda fetenzìa che ha detto, è che il Nano figlio di Putnana è L'EDITORE di Saviano. Che è un po' come se un rapper nero avesse per discografico un razzista affiliato al KKK... :D

la Volpe ha detto...

@russo

noi romanisti stiamo zitti fino alla fine del campionato

@gap

ieri sono usciti i dati sulle mafie e le nostre tre insieme sono al glorioso primo posto