Pagine

domenica 2 marzo 2008

Veltroni

Ove ci fosse qualche dubbio il candidato premier del Partito Democratico ha contribuito a togliercelo.
"Il Pd non è un partito di sinistra, ma un partito di centro". Dichiarazione rilasciata al quotidiano spagnolo El Pais. Dichiarazione lanciata, con il dovuto risalto, anche dal sito de l'Unità ma prontamente rimossa e anche sul quotidiano ben nascosta nelle pagine interne e liquidata con poche righe.
La dichiarazione non fa altro che aggiungersi alle molte, avventate per alcuni ma chiarificatrici per altri, prese di posizioni di Veltroni. A memoria cito solo quella successiva alla campagna di Giuliano Ferrara sull'aborto, "Se ne può parlare", prontamente corretta dopo le protesta delle donne, del suo partito e non, in "La legge 194 non si tocca"; "Il Vaticano non fa ingerenza nella politica italiana", questa non corretta da nessuno del suo partito.
Per chi come me lo conosce abbastanza, la cosa non stupisce. Il suo mito americano e il suo volere un bipartitismo all'americana, giustifica questa sue prese di posizione. Mi chiedo come fanno a sostenerlo quelli che ancora si dichiarano di sinistra pur militando nel nuovo partito, sempre più simile alla Democrazia Cristiana dei tempi andati.

Gap

Nessun commento: